In evidenza
qr_code

L’ultimo saluto di Castelfidardo ad un grande imprenditore… Ciao Armando

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Armando BugariIn un mese di ottobre funesto, Castelfidardo e il mondo dello strumento ad ance piangono un altro personaggio e protagonista di primo piano: Armando Bugari, classe 1936 – fondatore dell’omonima ditta – ha esaurito ieri la sua proficua esperienza terrena.

Nato in una famiglia di abili artigiani, si può dire che Bugari abbia respirato l’odore del mantice sin da bambino sviluppando una sensibilità e una conoscenza a 360°. Il mestiere è un’eredità derivata dal nonno Enrico e dal padre Nello, l’abilità di accordatore la acquisì sul campo, intraprendendo presto una fortunata ascesa imprenditoriale sfociata nell’apertura di una fabbrica in proprio, a lui stesso intestata, sin dall’inizio degli anni sessanta: una realtà destinata a diventare una delle più prestigiose aziende di settore a livello internazionale.

Della fisarmonica Bugari padroneggiava anche i segreti interpretativi essendo stato egli stesso un valido esecutore, nonché direttore di vari ensemble con cui ottenne varie gratificazioni, fra cui il 1° premio al secondo campionato per complessi di Pesaro nel 1958. Elegante e raffinato, nell’aspetto come nelle intuizioni professionali, Armando ha sempre vissuto l’ambiente in primissima persona, captandone ogni vibrazione ed entrando in contatto con i più valenti artisti e musicisti. Ha girato il mondo partecipando alle fiere di settore e ai vari festival – ma anche come membro di giuria in alcuni concorsi – spesso assieme all’amico Maestro Bio Boccosi, di cui condivideva la visione unitaria del mondo della fisarmonica. Anche dal punto di vista imprenditoriale è stato un acuto osservatore del mercato, prendendo a riferimento lo strumento professionale e percorrendo un percorso di qualità e miglioramento costante dei modelli. Dall’originaria sede, in pieno centro storico in via Battisti, nel 1981 trasferì lo stabilimento lungo la Statale Adriatica ove tuttora risiede, allargandosi nel 2007 con l’acquisizione del brand “Zero Sette”. Da diversi anni, a seguito di un brutto incidente automobilistico che aveva costretto Armando a diminuire progressivamente la sua attività, la ditta Bugari è condotta da Roberto Ottavianelli che ne ha mantenuto il marchio.

I funerali si svolgono alle 15 di martedì 24 ottobre nella Chiesa Collegiata Santo Stefano di Castelfidardo.

Autore: Alessandro Mugnoz

Alessandro Mugnoz ha scritto 26 articoli.



Gli appuntamenti

  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Bianco e Sponta i

Bianco e Sponta i "portabandiera" dell'Italia alla Coupe Mondiale 2018

Altissimo il livello di preparazione di tutti i concorrenti e non facile il compito della giuria, se[...]

Le recensioni di S&M: MAGIP – GB Project

Le recensioni di S&M: MAGIP – GB Project

Magip deriva dalle iniziali dei nomi della formazione e non è solo un espediente, una trovata per al[...]

Athos Bassissi: il tango argentino come una droga

Athos Bassissi: il tango argentino come una droga

Perdutamente innamorato del tango argentino, in possesso di una tecnica solidissima, Athos Bassissi [...]


Concorsi/Festival

Bianco e Sponta i

Bianco e Sponta i "portabandiera" dell'Italia alla Coupe Mondiale 2018

Chiuso il sipario sulla brillante edizione della 70°Coupe Mondiale CIA, la città di Osimo ha ospitat[...]

La “Nuova Coppa Pianisti” torna ad Osimo, dal 31 agosto al 6 settembre

La “Nuova Coppa Pianisti” torna ad Osimo, dal 31 agosto al 6 settembre

Grazie all’associazione “Polo Music”, con il patrocinio del Comune di Osimo (Ancona, Italia) dal 31 [...]

4° Festival della Fisarmonica di Fiemme e di Fassa - Valli dell’Avisio

4° Festival della Fisarmonica di Fiemme e di Fassa - Valli dell’Avisio

Ai nastri di partenza la quarta edizione del Festival della Fisarmonica di Fiemme e di Fassa - Valli[...]

CHIUDI
CLOSE