In evidenza
qr_code

L’ultimo saluto di Castelfidardo ad un grande imprenditore… Ciao Armando

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Armando BugariIn un mese di ottobre funesto, Castelfidardo e il mondo dello strumento ad ance piangono un altro personaggio e protagonista di primo piano: Armando Bugari, classe 1936 – fondatore dell’omonima ditta – ha esaurito ieri la sua proficua esperienza terrena.

Nato in una famiglia di abili artigiani, si può dire che Bugari abbia respirato l’odore del mantice sin da bambino sviluppando una sensibilità e una conoscenza a 360°. Il mestiere è un’eredità derivata dal nonno Enrico e dal padre Nello, l’abilità di accordatore la acquisì sul campo, intraprendendo presto una fortunata ascesa imprenditoriale sfociata nell’apertura di una fabbrica in proprio, a lui stesso intestata, sin dall’inizio degli anni sessanta: una realtà destinata a diventare una delle più prestigiose aziende di settore a livello internazionale.

Della fisarmonica Bugari padroneggiava anche i segreti interpretativi essendo stato egli stesso un valido esecutore, nonché direttore di vari ensemble con cui ottenne varie gratificazioni, fra cui il 1° premio al secondo campionato per complessi di Pesaro nel 1958. Elegante e raffinato, nell’aspetto come nelle intuizioni professionali, Armando ha sempre vissuto l’ambiente in primissima persona, captandone ogni vibrazione ed entrando in contatto con i più valenti artisti e musicisti. Ha girato il mondo partecipando alle fiere di settore e ai vari festival – ma anche come membro di giuria in alcuni concorsi – spesso assieme all’amico Maestro Bio Boccosi, di cui condivideva la visione unitaria del mondo della fisarmonica. Anche dal punto di vista imprenditoriale è stato un acuto osservatore del mercato, prendendo a riferimento lo strumento professionale e percorrendo un percorso di qualità e miglioramento costante dei modelli. Dall’originaria sede, in pieno centro storico in via Battisti, nel 1981 trasferì lo stabilimento lungo la Statale Adriatica ove tuttora risiede, allargandosi nel 2007 con l’acquisizione del brand “Zero Sette”. Da diversi anni, a seguito di un brutto incidente automobilistico che aveva costretto Armando a diminuire progressivamente la sua attività, la ditta Bugari è condotta da Roberto Ottavianelli che ne ha mantenuto il marchio.

I funerali si svolgono alle 15 di martedì 24 ottobre nella Chiesa Collegiata Santo Stefano di Castelfidardo.

Autore: Alessandro Mugnoz

Alessandro Mugnoz ha scritto 36 articoli.



Gli appuntamenti

  • Nessun evento imminente
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Carmine Ioanna: musica senza barriere né etichette

Carmine Ioanna: musica senza barriere né etichette

Carmine Ioanna è uno fra i fisarmonicisti italiani più creativi ed eclettici sulla scena odierna. Vu[...]

Un riconoscimento a Massimiliano Pitocco tra le Cento Eccellenze Italiane

Un riconoscimento a Massimiliano Pitocco tra le Cento Eccellenze Italiane

Si è svolta Giovedì 29 Novembre presso la Sala della Lupa in Palazzo Montecitorio la consegna del Pr[...]

Felice Fugazza (1922 - 2007) - prima parte

Felice Fugazza (1922 - 2007) - prima parte

Nei precedenti articoli abbiamo messo in evidenza come negli anni Trenta e soprattutto Quaranta del [...]


Concorsi/Festival

JAF 2018 - Domenica l’ultimo appuntamento della terza edizione

JAF 2018 - Domenica l’ultimo appuntamento della terza edizione

AccorDuo e Beier al Jazz Accordion Festival   CASTELFIDARDO - Un matiné elegante e ritmat[...]

Al Jazz Accordion Festival di Castelfidardo il talento di Beier

Al Jazz Accordion Festival di Castelfidardo il talento di Beier

Sabato al circolo Boccascena, il francese suona con Luca Pecchia e Andrea Alessi   CASTEL[...]

Domenico Saccente apre il Jazz Accordion Festival 2018 di Castelfidardo

Domenico Saccente apre il Jazz Accordion Festival 2018 di Castelfidardo

Venerdì all’On Stage club, ingresso libero, serata di improvvisazioni e jam session Domenico Saccen[...]