29° Convegno Raduno dei Fisarmonicisti del Friuli Venezia Giulia

86

StrunianTradizionale appuntamento di fine anno per gli Amici della Fisarmonica del FVG quello tenutosi la sera di Mercoledì 11 Dicembre 2019 a Artegna  in provincia di Udine.

Ad aprire la serata, presso il Ristorante “Al Ledra”, è stato il Presidente in carica Luigino Squalizza di Savorgnano del Torre in rappresentanza degli oltre settecento iscritti che il sodalizio conta in tutta la regione, il quale ha portato il saluto ai numerosi soci presenti. A seguire il breve discorso del vicepresidente, il carnico Gianni Carocci di Rigolato e infine il segretario Roberto Squalizza di Tricesimo ha fatto un resoconto delle attività svolte dall’Associazione nel corso del 2019. Una ventina di manifestazioni quelle presenziate dagli Amici della Fisarmonica del FVG con due importanti scambi culturali internazionali, quello tenutosi ad Agosto in Austria tra fisarmonicisti friulani, della Carinzia e della Stiria che si sono incontrati nelle vicinanze di Klagenfurt (a St. Bartlmà) per il tradizionale HarmonikaTreffen e quello di Novembre in Slovenia tra i fisarmonicisti del FVG e il Club Fisarmoniche della Primorska e Struniano (Pirano).

Subito dopo i discorsi di apertura sono stati ricordati, con targhe alla memoria, i soci che sono mancati durante l’anno 2019: Oliviero Marizza, Rinaldo Ferro e Arturo Timeus il “dottore delle fisarmoniche” che ha dedicato tutta la sua vita allo strumento, sia da musicista e poi, fino all’età di 83 anni, come riparatore e accordatore. Moreno CastenettoUn particolare riconoscimento è stato consegnato a due giovani promesse, Moreno Castenetto di Bologna, 14 anni (originario di Udine e con forti legami musicali e familiari con il Friuli) e a Eugenio Bardus 15 anni di Majano, per l’attiva presenza e partecipazione alle manifestazioni organizzate durante tutto l’anno 2019.

Degni di nota gli interventi del musicologo Prof. Alessio Screm su “Enzo Bellina, grande fisarmonicista e compositore udinese a 75 anni dalla sua scomparsa”, del giornalista Dott. Giorgio Micoli sul tema “Ricordando Mons. Soravito fisarmonicista e Vescovo di Rovigo” appassionato cultore delle musiche e dei canti tradizionali della Carnia e del Friuli e quello del giornalista Dott. Nicola Cossar.

A conclusione della serata, come da tradizione, c’è stata l’esibizione dei numerosi fisarmonicisti presenti che si sono dati appuntamento per la prossima manifestazione in programma, quella del 1° Gennaio 2020 alle ore 18, a Cividale del Friuli nella Loggia del Caffè San Marco (sotto la Statua di Giulio Cesare) Raduno e Concerto di Fisarmoniche in occasione della Gubana più grande del Mondo (Guinnes World Record del tipico dolce delle Valli del Natisone).