Il nuovo disco dei Radicanto nella World Music Charts Europe

5

Radicanto OltremareIl nuovo disco dei Radicanto, dal titolo Oltremare, ha raggiunto un buon successo di critica e si è attestato alla sesta posizione della World Music Charts Europe. Il dato è interessante e lusinghiero non solo per il gruppo pugliese (tra i capostipiti del genere world italiano, formatasi a Bari nel 1996), ma per l’insieme dello scenario musicale del nostro paese e, in particolare, la rete entro la quale il disco è stato prodotto e realizzato. Come si può leggere, infatti, nelle note di presentazione del progetto, Oltremare – “dedicato alla città di Bari e alle sue memorie di sale. Un racconto in musica che si distende tra le ninne nanne, il culto di San Nicola, i vicoli della città, i detti antichi, le ritualità, il sacro e il profano racchiusi nella stessa magia” – è prodotto da Arealive, distribuito dalla CNI e realizzato con il contributo di Puglia Sounds. I primi due soggetti sono attivi nell’ambito del management e della produzione artistica e annoverano nel loro “catalogo” molti nomi importanti del panorama musicale nazionale, come Almamegretta, Raiz, Fausto Mesolella, Daniele Sepe, Mimmo Epifani, Med Free Orkestra, Nidi D’Arac (Arealive nasce nel 2004 e CNI nel 1992). Per quanto riguarda, invece, Puglia Sounds, va detto che si tratta probabilmente del miglior progetto di politica e promozione culturale mai realizzato in Italia, promosso dalla Regione Puglia e finanziato attraverso fondi dell’Unione Europea. Allora il successo di Oltremare – che ovviamente ci conferma la bravura dei Radicanto e la validità del loro progetto – si configura anche come un nuovo stimolo per il nostro “sistema”, che finalmente può puntare sulla cultura – e, in particolare, anche sulla cultura popolare – per rilanciare, come fanno altrove, la qualità delle proprie produzioni e delle proprie proposte.